Come Fotografare le Gocce d’Acqua

Hai mai avuto la curiosità di sapere come si fa a fotografare una goccia d’acqua? Oppure ci hai provato ma con scarsi risultati? Se ti interessa, questa guida può offrirti diversi consigli di base, semplici ma utili per provare a catturare in una foto la tua prima goccia d’acqua.

Occorrente
Una macchina fotografica reflex
Un obiettivo macro con rapporto 1:1 o 1:2
1 o 2 flash
Un recipiente grande (possibilmente in vetro)
Del cartoncino per lo sfondo
Contagocce
Cavalletto

Riempi il recipiente d’acqua fino all’orlo e disponi il cartoncino come sfondo, bloccandolo al di sotto della bacinella. Cerca però di farlo senza creare pieghe sul cartoncino, fallo invece curvare al di sotto del recipiente. Monta la macchina fotografica sul cavalletto e inquadra la superficie dell’acqua nel punto in cui lascerai cadere la goccia.

Prepara lo scatto remoto per la macchina e i flash, che dovrai porre frontalmente e lateralmente al tuo recipiente. Imposta la macchina a una velocità che può variare da 1/200 a 1/500 ca., col diaframma chiuso in base all’intensità luminosa erogata dai flash. Lascia quindi cadere la prima goccia, scattando una raffica contemporanea alla sua caduta.

La forma assunta dal picco d’acqua subito dopo l’impatto della goccia è sempre casuale, fa più tentativi. Considera poi che aggiungendo un colorante all’acqua del contagocce si possono ottenere staordinari giochi di colore e che il colore del cartoncino risulterà essere anche quello della goccia d’acqua! I riflessi di luce cambieranno invece in base al puntamento dei flash.

Con un pò di pazienza in più si può provare ad ottenere lo stesso effetto anche con la modalità macro di una fotocamera compatta. Dovrai a questo scopo utilizzare il suo flash interno e l’autoscatto al posto dello scatto remoto e lasciare cadere varie gocce al secondo, aspettando che l’autoscatto le colga.