Come Conservare gli Attrezzi per il Giardinaggio

Il giardinaggio è un’attività che rilassa e nobilita l’anima. Chiunque desideri avvicinarsi a questo mondo deve avere passione, costanza e buonsenso, ma deve anche possedere una buona attrezzatura di base. Attrezzi che vanno scelti accuratamente, e conservati nel modo migliore. Di seguito indicherò a grandi linee il modo per occuparvi dei vostri preziosi attrezzi del mestiere.

Gli attrezzi che non possono mancare nella tua attrezzatura da giardinaggio sono: forca, rastrello, vanga, zappa, estirpatori, foraterra, piantabulbi, sarchielli, forbici, cesoie, segacci, carriola, annaffiatoio, tubi di irrigazione. Ti serviranno anche sacchi di terriccio, vasi, tosaerba. Risulta essere importante per prima cosa che tu trovi il posto più idoneo per conservarli, di modo che quando ne hai bisogno tu possa trovarli subito e in buono stato.

Gli attrezzi da giardinaggio in genere prendono abbastanza spazio e per questo motivo necessitano di un posto tutto loro. Ti consiglio, se ancora non l’hai fatto, di creare uno spazio apposito per riporre tutti i tuoi attrezzi. Puoi scegliere un locale multiuso, che funga sia da ripostiglio che da rimessa attrezzi, all’interno della casa; oppure se hai spazio sufficiente puoi optare per un box o capanno prefabbricato da sistemare in giardino.

Risulta essere importante che il capanno sia sollevato da terra almeno 10 cm, per impedire all’umidità di insinuarsi e danneggiare l’attrezzatura. Fai in modo che al suo interno sia ben organizzato, secondo una logica tua personale che ti permetta di trovare tutto al primo colpo. A maggior ragione se è piccolo, l’ordine diventa fondamentale.

Per guadagnare spazio utile, applica delle mensole su una delle due pareti laterali, che potrai sfruttare per collocare attrezzi e materiali diversi. Sempre in quel lato puoi inoltre ricavare uno spazio dove collocare un armadietto chiuso che ti servirà per conservare antiparassitari, concimi e terriccio. Sul lato opposto del capanno, riserva altro spazio per la rimessa di attrezzi più ingombranti tipo zappe, vanghe, rastrelli, che dovrai preferibilmente appendere alla parete con appositi ganci.

Nella parete centrale appendi un pannello di legno ben fissato, provvisto di chiodi a cui potrai appendere, forbici, pinzette, martello ecc. Sotto al pannello in legno o comunque di poco spostato rispetto ad esso, colloca un bancone di legno che ti servirà come piano di lavoro, sul quale potrai svolgere in tranquillità tutte le attività da giardinaggio che non vanno necessariamente svolte all’esterno.

Ricorda che i tuoi attrezzi da giardino devono essere ben conservati e sopratutto funzionanti ogni volta che ne hai bisogno. Per questo motivo devi usarli in modo adeguato, controllarli periodicamente e di sicuro tenerli puliti. Quindi dopo l’uso lava vanghe, zappe, rastrelli sotto l’acqua corrente e asciugali accuratamente. Volendo passa olio di lino sulle parti metalliche, che servirà a proteggerli dalla ruggine.

Anche forbici e cesoie vanno ripulite dopo l’uso, ed è necessario che siano sempre ben affilate per fare il loro lavoro, quindi provvedi ad affilarle periodicamente. Tubi di irrigazione e annaffiatoi devono essere puliti contro le incrostazioni di terra, svuotali sempre dopo l’uso e conservali in luogo asciutto, evitando di esporli ai raggi del sole che potrebbero cuocerli e favorire spaccature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *